SANTI, TESTIMONI  E  PREGHIERE

Sabato 28 gennaio 2023



Repertorio
Informazioni e contatti
Vai alla barra di selezione

Maggio 2021 - 25 giorno

(Scheda 101/153, singola - Anno 2021)

MARATONA DI PREGHIERA 25 maggio - SANTO ROSARIO CON IL PAPA - maggio 2021

SANTO ROSARIO CON IL PAPA - maggio 2021
Venticinquesimo giorno - martedì 25 maggio

Santuario Nazionale della Madonna di Ta’Pinu (Malta)

Intenzione di preghiera: Per gli insegnanti, gli studenti e gli educatori

La basilica di Ta’ Pinu, che si erge maestosa a Gharb, nel Nord-Ovest dell’isola di Gozo nell’arcipelago di Malta, è un luogo di pellegrinaggio mariano molto amato dai Maltesi, e vanta origini molto lontane, anche se il grande santuario che vediamo oggi risale al secolo scorso.

LA CAPPELLA DEI MIRACOLI

Sul luogo dove oggi sorge la basilica, all’inizio del XVI secolo esisteva già una cappella che si trovava in pessimo stato, a tal punto che per ordine del messo apostolico inviato dal papa Gregorio XII, doveva essere abbattuta. Ma alla prima martellata al muro l’addetto alla demolizione si ruppe subito un braccio e l’episodio fu considerato come il segno che la cappella doveva essere conservata, e così fu lasciata al suo posto, fu restaurata nel 1611 e nel 1619 fu arricchita con un dipinto della Madonna Assunta realizzato da Amadeo Perugino.

Un giorno dell’estate 1883 una donna che passava vicino alla cappella udì una voce di donna che la invitava ad entrare. Quando fu in chiesa, la voce le chiese di recitare tre volte l’Ave Maria. La donna ubbidì. Qualche giorno dopo raccontò l’accaduto ad un amico, che le riferì che aveva ricevuto lo stesso invito e che il giorno dopo sua madre era miracolosamente guarita da una grave malattia. Nelle settimane successive la notizia si sparse per l’isola e molti testimoniarono di aver ricevuto in quel luogo grazie per intercessione della Santa Vergine. Il vescovo, dopo un’attenta indagine, confermò che la voce era di origine divina.

UN NUOVO SANTUARIO

Nel 1920 si decise di costruire una nuova basilica che inglobasse al suo interno l’antica cappella e l’immagine miracolosa della Madonna Assunta in Cielo. Fu realizzata una grande chiesa in stile neo-romanico che fu consacrata nel 1932. I pellegrini che si recano al santuario vi lasciano i loro ex-voto, preghiere, messaggi di speranza che tappezzano le pareti esterne della cappella.

Papa Giovanni Paolo II nel 1990 celebrò la messa sul sagrato della basilica; papa Benedetto XVI nel 2010 donò la Rosa d’Oro e la pose davanti al quadro di Nostra Signora. In quell’occasione invitò tutti a pregarla sotto il titolo di “Regina della Famiglia”.


Scarica schede PDF

Scheda




Selezione schede

|< < 98 99 100 101 102 103 104 > >| Vista elenco

Accedi a una scheda per numero


Premere questo pulsante per aprire la scheda corrispondente.

Impostazione elenco schede


Premere questo pulsante per effettuare l'impostazione:

Torna a inizio pagina


Risorse in rete
santiebeati liturgia cathopedia qumran diocesi l'azione unità pastorale avvenire.it

Aggiornamento: giovedì 21 ottobre 2021
Copyright © 2020-2023 Lia Artico