SANTI, TESTIMONI  E  PREGHIERE

Domenica 13 giugno 2021



Repertorio
Informazioni e contatti
Vai alla barra di selezione

Maggio 2021 - 10 giorno

(Scheda 85/111, singola - Anno 2021)

MARATONA DI PREGHIERA 10 maggio - SANTO ROSARIO CON IL PAPA - maggio 2021

SANTO ROSARIO CON IL PAPA - maggio 2021
Decimo giorno - lunedì 10 maggio

Nostra Signora Regina di Knock Regina d’Irlanda (Irlanda)

Intenzione di preghiera: Per le persone con disabilità

Nella verde Irlanda vi è un celebre e amato santuario dedicato alla Madonna che si venera con il titolo di Nostra Signora di Knock.

La storia.

Nell’Ottocento Knock (in irlandese An Cnoc = La Collina, o Cnoc Mhuire = Collina di Maria Vergine) era un povero villaggio nell’Irlanda nord-occidentale, nella contea di Mayo, non lontano dalla montagna sacra di Croagh Patrick dalla quale san Patrizio aveva liberato l’isola dai serpenti velenosi.

L’Irlanda, fin dal tempo di Enrico VIII (XVI secolo), era stata oggetto di persecuzioni da parte dei dominatori inglesi, che avevano distrutto o espropriato le chiese e i conventi e avevano imposto dovunque il clero riformato. Per gli Irlandesi la cattolicità da allora divenne oltre che un simbolo religioso, anche un emblema di identità nazionale e culturale a lungo negata.

In un contesto di povertà e di carestie che si erano abbattute nell’isola negli anni precedenti, un giorno avvenne un fatto straordinario, che rappresentò come un raggio di luce e di speranza per i cattolici irlandesi che da tre secoli soffrivano duramente.

L’apparizione.

Il 21 agosto 1879, in una sera tempestosa, Margareth Beirne stava chiudendo le porte della chiesa quando si accorse che sul lato sud all’esterno dell’edificio c’era una luce intensa. Le parve di vedere le statue di Maria, Giuseppe e san Giovanni Evangelista accanto ad un altare su cui stavano un agnello e una croce e intorno angeli in adorazione. Stupefatta per l’avvenimento, chiamò i parenti e i vicini e tutti pensarono in un primo momento che si trattasse di sculture acquistate dal parroco per la chiesa. Chi si avvicinò, si accorse che erano persone vere ma non si potevano toccare. In tutto furono quindici le persone di varie età che ebbero la visione. Gli astanti si inginocchiarono per recitare il Rosario, e mentre la pioggia cadeva incessante, il luogo dove si trovavano le immagini sacre rimaneva asciutto e immerso in una luce intensa. La Madonna, di dimensioni reali, era bellissima e vestita di bianco, immersa in preghiera con gli occhi rivolti al cielo. San Giuseppe, anche lui in vesti bianche, a capo chino, aveva i capelli e barba brizzolati. San Giovanni, in paramenti vescovili, nella mano sinistra teneva la Bibbia e con la mano destra era in atto di benedire. L’apparizione durò per due ore, poi improvvisamente cessò.

Nel 1936 l’apparizione fu riconosciuta degna di fede e ne fu autorizzato il culto. Nel 1976 fu costruita una grande chiesa vicino alla vecchia cappella, dove si verificarono numerose guarigioni. Esso è davvero un luogo di pace e di speranza per tutti i cristiani, e ci invita a riflettere sul messaggio del Vangelo e ad affidarci alla protezione Maria Madre nostra.

In occasione del centenario dell’apparizione, nel 1979 papa Giovanni Paolo II si recò in pellegrinaggio al santuario e vi celebrò la messa davanti ad una folla sterminata di fedeli.


Scarica schede PDF

Scheda




Selezione schede

|< < 82 83 84 85 86 87 88 > >| Vista elenco

Accedi a una scheda per numero


Premere questo pulsante per aprire la scheda corrispondente.

Impostazione elenco schede


Premere questo pulsante per effettuare l'impostazione:

Torna a inizio pagina


Risorse in rete
santiebeati liturgia cathopedia qumran diocesi l'azione unità pastorale avvenire.it

Aggiornamento: venerdì 11 giugno 2021
Copyright © 2020-2021 Lia Artico