SANTI, TESTIMONI  E  PREGHIERE

Venerdì 9 dicembre 2022



Repertorio
Informazioni e contatti
Vai alla barra di selezione

Santi Angeli custodi

(Scheda 144/153, composta da 2 sottoschede - Anno 2021)

2 ottobre - Santi Angeli Custodi

SANTI ANGELI CUSTODI
2 ottobre

Oggi, 2 ottobre, la Chiesa celebra la memoria dei santi Angeli Custodi, memoria fissata in questa data fin dal 1670 da papa Clemente X.

L'esistenza degli Angeli è un dogma di fede, ribadito più volte dai Concili e tutti i Padri della Chiesa ne hanno parlato ed hanno elaborato varie interpretazioni sulla loro essenza. Il nome viene dal greco anghelos e vuol dire "messaggero". Questo è il ruolo che viene loro assegnato nella Bibbia. Nella storia della salvezza, Dio affida agli Angeli l'incarico di proteggere i patriarchi, i suoi servi e tutto il popolo eletto. Molti sono infatti gli episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento che indicano la presenza degli Angeli. Nel Vangelo ricordiamo l'Angelo che compare in sogno a Giuseppe, suggerendogli di fuggire in Egitto con Maria e il Bambino; gli Angeli che adorano e servono Gesù dopo le tentazioni nel deserto; l'Angelo che annuncia alla Maddalena e alle altre donne la resurrezione di Gesù... e poi nell'Apocalisse la cosmica simbologia celeste...

Quello che sappiamo di loro è che possiedono sostanza spirituale, sono incorruttibili e liberi dalla morte e da tutte quelle infermità e passioni che opprimono l'essere umano. Perciò essi, abitanti dell'eternità, sono immortali, esistono fuori del tempo e sono in uno stato di beatitudine perché furono santificati nello stesso momento della loro creazione. La loro intelligenza - dice san Tommaso - è simile a quella di Dio poiché la loro conoscenza si estende a tutte le verità dell'ordine naturale e a un gran numero dell'ordine soprannaturale. Essi sono stati creati da Dio per amarLo, adoraLo e onoraLo nei suoi diversi attributi e le loro qualità sono tali che essi possono essere chiamati specchi puri e splendenti che riflettono l'infinita perfezione di Dio.

Gesù, parlando ai Sadducei fa riferimento proprio allo stato speciale degli Angeli quando dice: «Quelli che saranno stati giudicati degni di prendere parte a quel mondo e alla resurrezione dai morti non prendono né moglie né marito; come pure non possono più morire, perché essi sono simili agli Angeli, e sono figli di Dio, essendo figli della risurrezione». (Lc 20,35-36)

Ogni essere umano ha accanto a sé l'Angelo Custode, che lo guida e lo protegge dalla nascita fino alla morte. Lo stesso Gesù, nel Vangelo di Matteo, ammonisce: «Guardatevi dal disprezzare uno solo di questi piccoli, perché vi dico che i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli». (Mt 18, 10) Secondo la Sacra Scrittura essi hanno anche il compito di offrire a Dio le nostre preghiere e sacrifici. Essi non cessano mai di farci del bene e ci sono vicini per aiutarci nel nostro cammino di santificazione; noi dovremmo ricordarci sempre del nostro Angelo Custode ed amarlo, ed essere sensibili alle ispirazioni che ci comunica, nella consapevolezza che lui ci è stato messo accanto dall'Amore infinito di Dio.


Scarica schede PDF

Scheda principale
Sottoscheda 2: Santi Angeli Custodi - Preghiere




Selezione schede

|< < 141 142 143 144 145 146 147 > >| Vista elenco

Accedi a una scheda per numero


Premere questo pulsante per aprire la scheda corrispondente.

Impostazione elenco schede


Premere questo pulsante per effettuare l'impostazione:

Torna a inizio pagina


Risorse in rete
santiebeati liturgia cathopedia qumran diocesi l'azione unità pastorale avvenire.it

Aggiornamento: giovedì 21 ottobre 2021
Copyright © 2020-2022 Lia Artico