SANTI, TESTIMONI  E  PREGHIERE

Venerdì 9 dicembre 2022



Repertorio
Informazioni e contatti
Vai alla barra di selezione

Santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele

(Scheda 141/153, composta da 2 sottoschede - Anno 2021)

FESTA 29 settembre - Santi Michele, Gabriele e Raffaele Arcangeli

SANTI ARCANGELI MICHELE, GABRIELE, RAFFAELE

Oggi ricorre la festa dei tre santi Arcangeli citati nelle Scritture: Michele, Gabriele e Raffaele. Si tratta di una solennità dall'importanza assai rilevante per la tradizione cristiana e il nuovo calendario liturgico riunisce tutti insieme in una unica celebrazione i tre santi Arcangeli. Essi sono le creature spirituali incorporee e perfette create da Dio fin dall'inizio dei tempi con lo scopo di cooperare al Suo disegno di salvezza e di aiutare l'uomo nel suo pellegrinaggio terreno.

Fin dall'antichità la tradizione cattolica e ortodossa credono che Dio ha creato un ordine immutabile nel cielo e sulla terra. In esso le schiere angeliche sono organizzate in una sorta di gerarchia di cui gli Arcangeli occupano la sfera più elevata. Lo stesso nome Arcangelo ne porta con sé il significato (deriva dal greco archángelos, che significa: capo degli angeli) e i loro nomi specifici finiscono tutti con El, che è la radice propria del Dio biblico.

San Michele (in ebraico Mi-ka-El = Chi come Dio?) è il principe della milizia celeste, è il guerriero che sconfigge satana ed è rappresentato mentre trafigge il drago con la lancia o la spada ("Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago (...) Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra e con lui furono precipitati anche i suoi angeli". Egli è il difensore del popolo di Dio e il vincitore nella lotta del bene contro il male. Egli aiuta ciascuno di noi nella nostra lotta interiore e personale contro le tentazioni.

San Gabriele (in ebraico Gavri'El = Potenza di Dio) è colui che annuncia la nascita di Giovanni Battista a Zaccaria e quella di Gesù a Maria. A Maria l'Arcangelo delinea la natura di Gesù: "grande, Figlio dell'Altissimo, erede di Davide, Figlio di Dio" (Lc 1,32-33); egli è colui che sta al cospetto di Dio ed è il messaggero dei tempi messianici e rivelatore dell'evento centrale della storia della salvezza: è l'annunciatore della Buona Novella e ci invita a leggere il Vangelo ogni giorno.

San Raffaele (in ebraico Rafa'El = È Dio colui che guarisce) ha il compito di sostenere gli uomini nella malattia e di proteggerli nel pericolo e nella sofferenza. Appare nel libro di Tobia ed è inviato da Dio per difenderlo ed aiutarlo nel difficile viaggio che deve compiere e che si concluderà con un felice matrimonio e la guarigione del padre dalla cecità. Egli rompe i malefici del demonio, ci protegge impedendoci di fare il passo sbagliato; è il protettore degli adolescenti, dei fidanzati e degli sposi e di coloro che curano i malati.


Scarica schede PDF

Scheda principale
Sottoscheda 2: Santi Arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele - Preghiere




Selezione schede

|< < 138 139 140 141 142 143 144 > >| Vista elenco

Accedi a una scheda per numero


Premere questo pulsante per aprire la scheda corrispondente.

Impostazione elenco schede


Premere questo pulsante per effettuare l'impostazione:

Torna a inizio pagina


Risorse in rete
santiebeati liturgia cathopedia qumran diocesi l'azione unità pastorale avvenire.it

Aggiornamento: giovedì 21 ottobre 2021
Copyright © 2020-2022 Lia Artico