SANTI, TESTIMONI  E  PREGHIERE

Giovedì 6 maggio 2021



Repertorio
Informazioni e contatti
Vai alla barra di selezione

Maggio 2021 - 3 giorno

(Scheda 77/81, singola - Anno 2021)

MARATONA DI PREGHIERA 3 maggio - SANTO ROSARIO CON IL PAPA - maggio 2021

SANTO ROSARIO CON IL PAPA - maggio 2021
Terzo giorno - lunedì 3 maggio

Santuario della Madonna Nera di Czestochowa (Polonia)

Intenzione di preghiera: Per i contagiati e i malati

Il Santuario si trova sulle dolci colline di Jasna Gora, che circondano la città di Czestochowa, e fin dal Medioevo è meta di pellegrini provenienti dalla Polonia e dal mondo intero. Vi si venera la santa effigie della Madonna Nera che la tradizione vuole sia stata dipinta dall’evangelista Luca. È un’immagine taumaturgica antichissima alla quale i Polacchi si sono rivolti in tutti i momenti difficili.

Ancora oggi decine di migliaia di pellegrini si recano a piedi al santuario. Anche il giovane Karol Wojtyla nel 1936 compì il pellegrinaggio da Cracovia a Czestochowa e fu sempre il suo devoto più fedele.

La pia leggenda tramanda che san Luca abbia ritratto il vero volto della Madonna dipingendo due quadri sul legno che formava il tavolo della casa della Sacra Famiglia. Uno è questo; l’altro fu portato in Italia e si venera ancora oggi a Bologna.

Questo dipinto - sempre secondo la tradizione - si trovava a Costantinopoli al tempo dell’imperatore Costantino; poi fu portato in Russia, dove miracolosamente la Vergine protesse i Russi nella battaglia contro i Tartari. Dopo la sua collocazione a Czestochowa, dovuta ad un evento miracoloso, la preziosa icona fu profanata dagli eretici, che nel 1430 la fecero a pezzi e sfregiarono il volto della Madonna. Dopo un comlesso restauro, il quadro fu restituito alla devozione dei fedeli.

La tavola risale ad un periodo tra il VI e il IX secolo ed è un’icona del genere Odigitria (Colei che guida e indica la strada), lo stesso genere dell’icona Bragadin che veneriamo a Ceggia.

Il volto di Maria domina tutto il quadro; il suo sguardo solenne è di una intensità che ci coinvolge completamente; il Bambino, con la mano alzata in atteggiamento benedicente, ha un’espressione profonda: il suo sguardo è già rivolto al Suo destino di Salvatore del mondo.


Scarica schede PDF

Scheda




Selezione schede

|< < 74 75 76 77 78 79 80 > >| Vista elenco

Accedi a una scheda per numero


Premere questo pulsante per aprire la scheda corrispondente.

Impostazione elenco schede


Premere questo pulsante per effettuare l'impostazione:

Torna a inizio pagina


Risorse in rete
santiebeati liturgia cathopedia qumran diocesi l'azione unità pastorale avvenire.it

Aggiornamento: martedì 4 maggio 2021
Copyright © 2020-2021 Lia Artico