SANTI, TESTIMONI  E  PREGHIERE

Sabato 28 gennaio 2023



Repertorio
Informazioni e contatti
Vai alla barra di selezione

Santo Stefano

(Scheda 19/153, singola - Anno 2020)

STORIE 26 dicembre, Ottava di Natale - Santo Stefano

OTTAVA DI NATALE

Con la Solennità del Natale ha avuto inizio la serie di otto giorni chiamata Ottava di Natale. Nei primi tre giorni di questo periodo, che arriva fino al Primo gennaio, Solennità di Maria Santissima Madre di Dio, sono raggruppate alcune feste care alla religiosità popolare: santo Stefano protomartire, san Giovanni Apostolo ed Evangelista, i santi Innocenti martiri.

SANTO STEFANO, il primo martire

Oggi ricorre la festa di santo Stefano.

Stefano (-, Gerusalemme, 36) è il primo martire cristiano. Ebreo di nascita, ma di lingua e cultura greca, era uno dei primi sette diaconi scelti dagli Apostoli, il cui compito era quello di aiutare nel servizio dei poveri. La vicenda del suo martirio è narrata negli Atti degli Apostoli. (At 6,8-7,60).

Ci viene presentato negli Atti degli Apostoli come uomo di fede e di sapienza, che “pieno di grazia e di potenza, faceva grandi prodigi e segni tra il popolo”. Per il fervore con cui predicava la fede in Gesù, fu condotto di fronte al Sinedrio e accusato di aver pronunciato parole blasfeme contro Dio e contro Mosè. Ma lo Spirito Santo lo ispirò ed egli parlò con audacia; non solo respinse le accuse che gli erano state mosse, ma accusò a sua volta i suoi accusatori. Mentre parlava, il suo volto splendeva come quello di un angelo e rifletteva la gloria di Cristo, che era in lui. La furia dei suoi accusatori esplose, e “57Allora gridando a gran voce, si turarono gli orecchi e si scagliarono tutti insieme contro di lui, 58lo trascinarono fuori della città e si misero a lapidarlo. E i testimoni deposero i loro mantelli ai piedi di un giovane, chiamato Saulo. 59E lapidavano Stefano, che pregava e diceva: «Signore Gesù, accogli il mio spirito». 60Poi piegò le ginocchia e gridò a gran voce: «Signore, non imputare loro questo peccato». Detto questo, morì.” La frattura tra la Sinagoga ebraica e la Chiesa di Gesù si era fatta sempre più profonda ed era divenuta insanabile. La preghiera di Stefano diede frutti più tardi, con la conversione di Saulo di Tarso, che divenne san Paolo.

Il culto di santo Stefano è molto antico. Secondo una tradizione in parte leggendaria, nel 415 furono ritrovate le sue reliquie vicino a Gerusalemme. La tradizione si diffuse rapidamente nel mondo greco e latino e molte furono le reliquie attribuite a Stefano, che si riteneva possedessero uno straordinario potere taumaturgico. Santo Stefano si festeggia il giorno 26 dicembre proprio per il fatto di essere stato il primo dei martiri cristiani.

Nota: Nell’iconografia viene comunemente rappresentato con i paramenti diaconali, il libro della Bibbia e con una o più pietre intorno al capo, strumento del suo martirio.


Scarica schede PDF

Scheda




Selezione schede

|< < 16 17 18 19 20 21 22 > >| Vista elenco

Accedi a una scheda per numero


Premere questo pulsante per aprire la scheda corrispondente.

Impostazione elenco schede


Premere questo pulsante per effettuare l'impostazione:

Torna a inizio pagina


Risorse in rete
santiebeati liturgia cathopedia qumran diocesi l'azione unità pastorale avvenire.it

Aggiornamento: giovedì 21 ottobre 2021
Copyright © 2020-2023 Lia Artico