TN2Braille
Immissione di codice Braille da tastierino numerico
 
di Giuliano Artico
Premere qui per contattare l'autore via E-mail

Sommario

1. Presentazione

TN2Braille è una piccola utility di tipo portable che permette di inserire codice braille a piacere utilizzando il tastierino numerico.

A differenza dei programmi che utilizzano alcuni tasti della tastiera QWERTY per simulare la tastiera dattilo-braille, TN2Braille si avvale del tastierino numerico dove la disposizione delle prime due colonne di tasti numerici richiama la forma del casellino braille. Per inserire i caratteri si premono in successione i tasti che hanno la posizione dei punti braille desiderati. Uno dei vantaggi di questo metodo è di poter digitare i caratteri utilizzando una sola mano. Ciò risulta vantaggioso per un soggetto non vedente, ad esempio, per trascrivere da una sorgente cartacea codice braille complesso, come il braille musicale, , in quanto l'altra mano rimane libera per leggere il testo senza perdere il riferimento sul foglio.

Il programma TN2Braille è inoltre dotato di alcune funzioni accessorie per il trattamento delle tabelle di conversione ASCII-braille e per la stampa in braille.

Torna al sommario.

2. Installazione e configurazione

Il programma non richiede alcuna installazione. Basta decomprimere l'archivio di distribuzione in una cartella abilitata in scrittura e avviare il file eseguibile TN2Braille.exe direttamente dalla cartella che lo contiene, o meglio tramite un opportuno collegamento sul desktop, da generare mediante l'apposita voce del menù contestuale.
Nota importante. Si raccomanda di non decomprimere l'archivio nella cartella dei programmi di Windows: il funzionamento di TN2Braille è totalmente pregiudicato quando esso non ha la possibilità di memorizzare i dati necessari all'interno della propria cartella.
Questa stessa cartella può ospitare le tabelle di conversione ASCII-braille, oltre a quelle fornite nel pacchetto a titolo di esempio. Le tabelle possono essere poste anche in una diversa cartella, come spiegato nel paragrafo 8.

Per la configurazione dei parametri vedere i paragrafi 910.

Torna al sommario.

3. Elaborazione

All'avvio il programma attiva automaticamente il tasto BlockNum in modo che il tastierino sia impostato per la digitazione delle cifre 0-9. Se viene utilizzato Jaws, si consiglia di escludere il riscontro a caratteri per ridurre la verbosità della sintesi.

I caratteri si immettono premendo i tasti numerici del tastierino secondo la seguente disposizione:

Con il tasto 0 si immette il carattere, che viene visualizzato a schermo. Se si preme 0 senza aver premuto alcun altro tasto numerico del tastierino si ottiene uno spazio vuoto.

Prima di premere 0 è possibile annullare l'inserimento in corso premendo il tasto 9.

La tastiera principale può essere usata per immettere testo secondo il normale significato dei tasti (ma ciò non è consentito mentre è in corso l'immissione di un carattere da tastierino). Usare il file di configurazione per definire la lista dei caratteri di cui si ammette l'immissione mediante la tastiera principale.

è possibile stampare in braille il testo immesso, v. il paragrafo 4.

Per l'elenco dei tasti v. il paragrafo 6.

Torna al sommario.

4. Stampa in braille

Il testo prodotto con TN2Braille può essere inviato direttamente alla stampante braille premendo F2 oppure Ctrl+P. Per rendere possibile questa funzione, è necessario indicare il nome di una stampante braille installata nel sistema. Per tale ragione, qualora la stampante braille non sia ancora stata specificata, all'avvio il programma offre l'opportunità di effettuare e memorizzare la scelta affinché in seguito l'informazione sia pronta per essere utilizzata. In ogni momento si può richiamare il menù di scelta premendo F3 per modificare la scelta precedente.

Il menù di scelta presenta i nomi di stampante uno alla volta, sempre nella stessa riga dello schermo. Premere Tab/Shift+Tab oppure PgDn/PgUp per cambiare nome, Invio per accettare, Esc per terminare lasciando la condizione invariata.

Note.

  1. Il menù di scelta delle stampanti propone solo una parte delle stampanti installate nel sistema, escludendo quelle che presumibilmente non sono stampanti braille. Per ogni evenienza, l'elenco di tutte le stampanti installate può essere consultato nel pannello delle stampanti di Windows o più comodamente nella schermata di TN2Braille che si apre premendo F1.
  2. In alternativa, il nome della stampante braille può essere assegnato con la chiave KPrinter del file di configurazione.
  3. Verificare nel file di configurazione anche le chiavi KRLen e KNRows che permettono di adattare la lunghezza di riga e il numero massimo di righe per pagina ai valori propri della stampante in uso.
  4. Se si preferisce che all'avvio non compaia il menù di scelta della stampante, assegnarle come nome un singolo carattere ! (punto esclamativo) utilizzando la chiave KPrinter.
  5. Si può variare l'elenco delle esclusioni di cui al precedente punto 1 modificando la chiave KXPrnLst nel file di configurazione: specificare un elenco di stringhe, separate da punto e virgola, che non possono ragionevolmente far parte del nome di una stampante braille. L'elenco delle esclusioni può essere impostato anche con l'opzione /X dal prompt dei comandi.

Torna al sommario.

5. Impaginazione braille

Un altro aspetto significativo è la gestione delle pagine a stampa in braille. se il testo immesso è privo di caratteri FF (form feed o carattere di fine pagina, codice ASCII 12) la divisione in pagine viene interamente demandata alla stampante. L'utilizzatore ha però la facoltà di gestire la suddivisione in pagine braille inserendo nei punti opportuni i caratteri di fine pagina, ad esempio per poter iniziare a pagina nuova un capitolo o una sezione del testo.

Per inserire o eliminare un form feed premere rispettivamente F11 o Shift+F11. L'azione viene evidenziata rispettivamente con una scaletta ascendente o discendente. Il carattere FF viene posto all'inizio della riga attuale: in altri termini, quando si preme F11 la riga attuale diventa la prima riga di una nuova pagina braille.

Dato che i caratteri FF non vengono visualizzati a schermo, per consentire di riconoscerne la presenza il programma emette un suono particolare quando, muovendosi nel testo con gli appositi tasti di cambio riga, si incontra un form feed. Quando si sente tale suono significa che la riga attuale è la prima di una pagina braille. Si può anche premere F9 per conoscere il numero di pagina braille e il numero di riga entro tale pagina. Si può andare all'inizio della pagina successiva o precedente premendo rispettivamente F8 o Shift+F8 (oppure i tasti equivalenti Ctrl+PgDn e Ctrl+PgUp).

Quando il numero di riga in una pagina braille supera il valore impostato con la chiave KNRows, il programma emette un trillo di allarme dando così la possibilità di terminare la pagina con l'inserimento di un form feed in quel punto. Se l'utilizzatore non è interessato a gestire le pagine braille, questo avviso sonoro potrebbe risultare fastidioso. Per questo motivo è possibile escluderlo ponendo a 0 il valore della chiave KPagSound.

Torna al sommario.

6. Tasti e azioni

TN2Braille funziona come un editor a righe distinte, visualizzando a schermo una riga alla volta. Il prospetto che segue elenca le azioni possibili e i tasti corrispondenti per svolgerle.
Aiuto.
Premere F1 per visualizzare un testo di aiuto sintetico. Il testo è suddiviso in sezioni comprendenti impostazioni e informazioni sul funzionamento, alcune istruzioni in breve e l'elenco dei tasti utilizzabili. Per istruzioni più accurate consultare questo manuale e il file tabelle.htm incluso nel pacchetto. Nell'effettuare le impostazioni dei parametri, considerare inoltre i suggerimenti presenti nel file TN2Braille.ini.
Tasti di movimento nella riga corrente.
Entro la riga corrente usare le frecce orizzontali per gli spostamenti di un carattere, le frecce insieme con Ctrl per gli spostamenti di una parola, Home e End per andare a inizio o fine riga.
Cancellazione caratteri.
Usare BackSpace per cancellare il carattere a sinistra del cursore, Canc per cancellare il carattere sul cursore.
Cambio riga.
Si possono usare i tasti indicati di seguito.
  • Tab, PgDn o FrecciaGiù per passare alla riga successiva.
    In tutte le righe eccettuata l'ultima, inoltre, premendo Invio si passa alla riga successiva senza che venga inserita una nuova riga.
  • Shift+Tab, PgUp oppure FrecciaSu per tornare alla riga precedente.
  • Ctrl+Home e Ctrl+End per saltare rispettivamente alla prima e all'ultima riga.
Aggiunta di una nuova riga.
Sono possibili due casi.
  • Se la riga visualizzata è l'ultima, premendo Invio viene salvata la riga attuale e viene aggiunta in coda una nuova riga.
  • Altrimenti si può inserire una nuova riga premendo F12: così ci si trova in una riga vuota e le righe da quel punto in poi slittano in avanti di una posizione.
Cancellazione di una riga.
Premere Shift+F12 per cancellare la riga attuale.
Se la riga è l'ultima, essa viene semplicemente svuotata. In caso contrario il numero di righe è ridotto di una unità e viene mostrata la riga successiva a quella che è stata cancellata.
Stampa in braille.
Per stampare il testo con la stampante braille premere F2 oppure Ctrl+P.
Per assegnare o modificare il nome della stampante premere F3.
Nel testo di aiuto che si ottiene premendo F1 controllare che siano corretti il nome della stampante braille, nonché il numero di caratteri per riga e il numero di righe per pagina. Per correggere eventualmente tali valori, utilizzare le chiavi KPrinter, KRLen e KNRows del file di configurazione TN2Braille.ini.
Impaginazione braille.
I tasti seguenti permettono di gestire manualmente l'impaginazione braille e i caratteri di fine pagina, v. il paragrafo 5.
  • F8 oppure Ctrl+PgDn portano all'inizio della pagina braille successiva.
  • Shift+F8 oppure Ctrl+PgUp portano all'inizio della pagina braille attuale, all'inizio della pagina braille precedente se la riga attuale è la prima di una pagina braille.
  • F9 mostra il numero di pagina braille e il numero di riga in tale pagina.
  • F11 aggiunge un form feed prima della riga attuale (se esso non è già presente).
  • Shift+F11 toglie il form feed che precede la riga corrente (se presente).
Posizione di immissione.
Premere F10 per conoscere la posizione di immissione, riga e colonna. Qui il numero di riga è contato dall'inizio del testo, ignorando la presenza di eventuali form feed. L'attuale posizione di immissione è riportata anche nel testo dei suggerimenti cui si accede premendo F1.
Preparazione di una nuova tabella.
Per questa funzione sono disponibili i tasti indicati di seguito. Per ulteriori informazioni consultare il paragrafo 8, nonché il file accluso tabelle.htm.
  • Shift+F2 stampa in braille i codici per la generazione di una nuova tabella dedicata alla stampa braille.
  • F4 apre il prospetto per la preparazione di una nuova tabella (file di appoggio ProspettoNuovaTabella.txt).
  • Shift+F4 apre il resoconto degli errori individuati nel prospetto della tabella che si sta preparando.
  • Ctrl+F4 azzera il prospetto della tabella che si sta preparando (il precedente file ProspettoNuovaTabella.txt viene rinominato come ProspettoNuovaTabella.bak).
Controllo di correttezza delle tabelle.
Premendo F5 e Shift+F5 si accede a una funzione che consente di controllare la correttezza delle tabelle caricate da TN2Braille, rispettivamente la tabella per il display braille e quella per la stampante. Vedere le chiavi KBrTab e KBrPrn del file di configurazione TN2Braille.ini.
Switch da menù «Invia a»
L'accorgimento qui descritto facilita l'operazione descritta nel paragrafo 11.
Si può porre nel menù Invia a di Windows la voce Switch usando TN2Braille.bat, utilizzabile per effettuare direttamente la conversione di un file da una tabella a un'altra. Premere F6 per generare tale voce, Shift+F6 per eliminarla. . È possibile impostare tabelle a piacere specificandole nel file di configurazione alternativo TN2alias.ini, che viene richiamato nel file batch mediante l'opzione /I. Se il file è presente, le assegnazioni in esso contenute sostituiscono quelle impostate con il file di configurazione ordinario.
Stampa da menù «Invia a»
Premendo F7 si aggiunge al menù Invia a la voce Stampa usando CmdBraille.bat mediante la quale è possibile stampare un testo in braille. Premere Shift+F7 per eliminare tale voce. La stampante usata è quella specificata nel file di configurazione TN2Braille.ini. Se la voce è già presente, essa viene aggiornata automaticamente nel caso in cui si dovesse modificare il nome della stampante mediante il menù di scelta F3.
Conclusione del lavoro.
Per terminare la sessione e salvare su disco il testo immesso premere Esc oppure Alt+F4. Gli orari di inizio/fine sessione, insieme con alcune informazioni sull'elaborazione, vengono registrati nel file TN2Braille-log.txt nella cartella temp\.

Torna al sommario.

7. Registrazione su file

Il file di lavoro è un file con estensione obbligatoria .txt il cui nome è definito nel file di configurazione mediante la chiave KWkFile. L'estensione viene aggiunta automaticamente se non specificata o se diversa da .txt.

Quando si effettuano modifiche, il testo viene registrato secondo le modalità indicate di seguito.

  1. Premendo Esc per terminare la sessione.
    Il programma chiede il consenso per registrare le modifiche nel file di lavoro. Una copia del file precedente viene memorizzata con estensione .bak.
  2. Premendo Shift+F1 per aprire il file di lavoro con l'editor impostato nel file di configurazione. Prima di aprire il file con l'editor, le eventuali modifiche vengono registrate senza richiesta di consenso.
  3. Salvataggio automatico.
    Si può abilitare il salvataggio automatico impostando, mediante la chiave KSaveCad del file di configurazione, la cadenza in secondi con la quale eseguire il salvataggio (valore predefinito 120 secondi). La registrazione automatica avviene in un file temporaneo diverso dal file di lavoro. Anche in questo caso, comunque, al termine della sessione è necessario dare il consenso per la registrazione definitiva nel file di lavoro.
La lunghezza massima delle righe immesse con TN2Braille va impostata nella chiave KRLen del file di configurazione (non può superare il valore 50). Se si modifica con un editor il file di lavoro, si abbia cura che non ci siano righe con più di 50 caratteri. Qualora ci siano righe troppo lunghe, in fase di avvio il programma offre l'opportunità di aprire il file di lavoro con l'editor allo scopo di apportare le necessarie modifiche.

Notare che, anche se il salvataggio automatico non è abilitato, il file temporaneo viene registrato quando si premono certi tasti: Invio, PgUp/PgDn, Ctrl+Home/Ctrl+End. La registrazione nel file temporaneo fa sì che in caso di interruzione improvvisa dell'energia elettrica vada perso al più il lavoro svolto nell'ultimo intervallo, in base al valore attuale della cadenza di salvataggio oppure, se il salvataggio automatico non è abilitato, il testo immesso nell'ultima riga. L'avvenuta registrazione nel file temporaneo viene annunciata da uno specifico segnale acustico.

Si raccomanda di non modificare il file temporaneo. Esso viene scartato nelle seguenti circostanze:

Per eventuali ulteriori elaborazioni si raccomanda l'utilizzo di Wintalbra.

Torna al sommario.

8. Tabelle di conversione ASCII-braille e loro formato

Questo paragrafo contiene alcune indicazioni generali sulle tabelle di conversione ASCII-braille e sul loro formato. Per istruzioni particolareggiate sullo scopo e l'uso delle tabelle consultare il file tabelle.htm allegato al programma.

Le tabelle di conversione ASCII-braille contengono le corrispondenze fra i caratteri ASCII e le sequenze di cifre che rappresentano la posizione dei punti braille. Esse sono file di testo che si possono preparare e modificare con il Blocco Note o con un altro editor.

TN2Braille prevede l'utilizzo di due distinte tabelle di conversione, una per il display braille e una per la stampante. Ciò permette all'operatore non vedente di controllare con il display braille il testo mentre lo inserisce e di poterlo stampare immediatamente in braille, dato che il programma esegue automaticamente la conversione del testo prima di inviarlo alla stampante.

Le due tabelle vanno impostate scrivendo i rispettivi nomi dei file senza percorso in corrispondenza delle chiavi KBrTab e KBrPrn nel file di configurazione. Il programma cerca le tabelle nella cartella dell'eseguibile TN2Braille.exe e in tutte le cartelle specificate con la chiave KTabPath nel file di configurazione stesso. I percorsi di tali cartelle devono essere separati con il carattere «;» (punto e virgola) e possono essere relativi alla cartella del programma oppure percorsi completi. Come impostazione predefinita, la ricerca avviene in quest'ordine: nella cartella del programma, nella sua sottocartella tabelle\ e nella sottocartella tabelle\ del software Wintalbra, se questo è installato nella cartella dei programmi a 32 bit di Windows.

In caso di errore (tabella non specificata, non esistente o priva di corrispondenze valide) il programma adotta le seguenti impostazioni predefinite

Sono inoltre previste procedure per la generazione di una nuova tabella (tasto F4) e per l'individuazione di eventuali caratteri mancanti o errati nelle tabelle in uso (tasti F5 e Shift+F5).

Le corrispondenze fra caratteri e combinazioni di punti braille in una tabella vanno poste in righe separate rispettando la seguente sintassi:

PrimoTermine Separatore SecondoTermine
Valgono le regole indicate di seguito.

Torna al sommario.

9. File di configurazione

Il file di configurazione TN2Braille.ini, che è un file di testo modificabile con un editor, consente di personalizzare i parametri utilizzati dal programma. Le assegnazioni si effettuano, una per riga, mediante comandi del tipo seguente:
chiave = valore
Ad esempio, il seguente comando assegna un file di lavoro diverso da quello predefinito:
KWkFile = Testo musicale.txt
Questo manuale non riporta la descrizione sistematica delle chiavi previste. L'utilizzatore è invitato a esaminare il file TN2Braille.ini incluso nel pacchetto e le righe esplicative che precedono ciascuna chiave (tali righe iniziano con il carattere «#»)).

Si raccomanda di non alterare la prima riga del file di configurazione e in particolare la stringa iniziale [TN2BRAILLE] che serve come etichetta per identificare il file.

I parametri di funzionamento possono essere personalizzati anche utilizzando le opzioni da riga di comando descritte nel paragrafo 10.

Torna al sommario.

10. Avvio con file batch e opzioni dal prompt dei comandi

Nella maggior parte dei casi il programma TN2Braille dovrebbe essere avviato in modo interattivo mediante un collegamento sul desktop che l'utilizzatore avrà cura di generare con l'apposita voce del menù contestuale.

Tuttavia è possibile operare dal prompt dei comandi di Windows, ovvero mediante opportuni file batch preparati dall'utilizzatore stesso. Un vantaggio di questo approccio è che i parametri possono essere variati con opportune opzioni sulla riga di comando del programma. Ciò offre un'elevata flessibilità di impiego permettendo di gestire facilmente numerose situazioni diverse. Ad esempio, un semplice file batch potrebbe contenere il seguente comando:

TN2Braille.exe /F File di testo.txt /S Mountbatten/C300/V50
In tal modo vengono impostati il nome del file da elaborare, la stampante, la cadenza di salvataggio automatico e il volume delle segnalazioni acustiche. Vedere un altro esempio nel file dimostrativo allegato demo.bat.

Nota. Eventuali virgolette intorno al nome del file e agli altri parametri sono accettate ma possono essere omesse, anche quando la stringa contiene spazi.

L'elenco delle opzioni disponibili è riportato qui di seguito e può essere visualizzato anche mediante il file batch accluso aiuto-cmd.bat.

/C cadenza del salvataggio automatico in secondi: 0=escluso, minimo 10.
/D tabella per display braille a sei punti.
/E percorso completo dell'editor.
/F nome del file di lavoro, senza percorso, estensione obbligatoria .txt.
/I file di configurazione alternativo.
/L numero massimo di caratteri per riga.
/N numero massimo di righe per pagina a stampa braille.
/P elenco dei percorsi ammessi per le tabelle, separati con ";".
/S nome della stampante braille, come nel pannello di controllo di Windows.
/T tabella per stampa braille a sei punti su carta.
/U nome del file di uscita per switch di tabelle da prompt (ammessa directory).
/V volume delle segnalazioni acustiche (da 0 a 100).
/W avviso di superamento righe per pagina (1=Sì, 0=No).
/X elenco di esclusioni dalla lista stampanti di F3.
/Z suggerimento in testa alla schermata iniziale (1=presente, 0=assente).
Le opzioni possono essere impostate anche con la variabile di ambiente TN2Braille. Ad esempio:
set TN2Braille=/C300/Ftesto/V50
Osservazioni.
  1. Generalmente con l'opzione /F si deve specificare un nome di file privo di percorso e la cartella del file è quella del programma. Fa eccezione la conversione da riga di comando, caso nel quale il file può essere dotato di percorso completo, può avere un'estensione diversa da .txt e può trovarsi in qualunque cartella.
  2. I valori specificati tramite opzioni da prompt prevalgono su quelli contenuti nella variabile di ambiente e a loro volta questi prevalgono su quelli del file di configurazione predefinito.

Torna al sommario.

11. Conversione con comandi da prompt

TN2Braille permette di convertire un file di testo redatto secondo la codifica di una certa tabella in un file che rispetta una diversa tabella.

La conversione, detta anche switch>, ha luogo se nella riga di comando è presente l'opzione /U seguita dalla specificazione della destinazione e può essere svolta con l'aiuto di opportuni file batch o, più semplicemente, mediante le apposite voci del menù «Invia a» descritte più avanti in questo paragrafo. La destinazione può essere un nome di file o di directory. Nel secondo caso viene assunto come destinazione il file posto nella directory stessa e avente nome uguale a quello del file origine.

I nomi delle tabelle e altri parametri vanno assegnati nel file di configurazione TN2Braille.ini o, in alternativa, mediante opzioni sulla riga di comando. Ad esempio, per convertire il file testo1.txt e riversare il risultato nel file testo2.txt usare il seguente comando:

TN2Braille.exe /F testo1.txt /U testo2.txt /D Display EU.cod /T Romeo.cod
Si possono specificare ulteriori opzioni, ad esempio /V0 se si preferisce che non venga emesso alcun suono alla fine del processo oppure /ITN2alias.ini per adottare i parametri presenti in un file di configurazione alternativo. Non viene prodotta alcuna scritta a schermo, la qual cosa permette di pilotare il programma da un altro programma, oltre naturalmente che da un file batch.

Per facilitare operazioni di questo tipo, è stata prevista la possibilità di generare due voci accessorie nel menù Invia a premendo i tasti indicati di seguito.

Le due voci suddette, una volta generate, vanno richiamate dall'ambiente Windows come illustrato di seguito.
  1. Senza avviare TN2Braille, aprire una cartella di Windows e selezionare un file di testo già preparato in precedenza. Assicurarsi che il file sia stato redatto utilizzando la tabella appropriata per la funzione desiderata (switch o stampa).
  2. Premere il tasto applicazioni, aprire il menù Invia a, scegliere una delle due voci sopra indicate e premere Invio.
  3. Viene brevemente annunciata a schermo l'operazione che sta per essere eseguita. Per interrompere premere Ctrl+Pausa oppure premere un altro tasto per avviare il procedimento.
Le due procedure di cui sopra sono costruite in modo da essere applicabili esclusivamente a file aventi estensione .TXT, .BRA oppure .BRL. Tuttavia l'utilizzatore esperto può facilmente superare tale restrizione utilizzando le opzioni /F e /U direttamente da prompt, oppure con un proprio file batch, perché entrambi i file specificati con tali opzioni possono comprendere un percorso completo e possono avere estensioni arbitrarie.

Per quanto riguarda l'esito delle operazioni svolte con TN2Braille, esaminare il registro TN2Braille-log.txt e i codici di errorlevel emessi dal programma secondo il significato descritto nel prospetto sottostante.

10   Tabelle uguali, nulla da convertire
 9   Errore nella tabella per il display
 8   Errore nella tabella per la stampa
 7   Il file specificato è una directory
 6   File non trovato
 5   File di 0 byte
 4   File non di testo
 3   Errore ... in apertura file (descrizione)
 2 Scrittura impossibile: file ... (attributo ...)
 1   Errore ... durante la scrittura su disco (descrizione)
Nota. La velocità di elaborazione dello switch non è molto elevata (tipicamente intorno a 500 kb al secondo). Non vengono poste limitazioni sul contenuto e la grandezza del file di partenza, purché esso sia un file di testo.

Torna al sommario.

12. Elenco delle variazioni

Variazioni nella versione 2.11

Corretto il seguente difetto nella riga di immissione: quando il cursore non era posizionato a fine riga, i caratteri immessi venivano sempre accettati e così poteva accadere che la riga di testo superasse il limite consentito.

Variazioni nella versione 2.10

  1. Il nuovo tasto F3 apre il menù di scelta che permette di assegnare o modificare la stampante braille (paragrafo 4). Il menù stesso viene aperto automaticamente all'avvio se la stampante braille non è ancora stata impostata.
  2. Nella riga di immissione sono ora possibili gli spostamenti parola per parola premendo le frecce orizzontali insieme con Ctrl.
  3. Per eseguire la conversione da prompt non si usa più il reindirizzamento dell'output: ora il file destinazione va specificato con l'opzione /U seguita dal nome del file (paragrafo 11).
  4. La suddetta opzione /U viene ora impiegata nelle voci Switch usando TN2Braille.bat e Stampa usando CmdBraille.bat del menù Invia a. Le due voci sono state inoltre modificate per escluderne l'applicazione a file con estensioni inappropriate.
    Nota importante. Per potersi servire di tali voci, se esse sono state generate con una versione precedente di TN2Braille, è necessario premere F6 e F7 per aggiornare i vecchi elementi.
  5. La documentazione è stata aggiornata (guide TN2Braille.htm e tabelle.htm, tabelle di conversione, file batch dimostrativi). Inoltre l'aiuto in linea (tasto F1) è stato arricchito con nuovi dati e diviso in sezioni.
  6. In relazione al menù che si apre premendo F3, di cui al precedente punto 1, sono escluse dalla scelta le stampanti contenenti certe stringhe che non possono ragionevolmente far parte del nome di una stampante braille. L'elenco delle esclusioni può essere comunque personalizzato mediante la chiave KXPrnLst nel file di configurazione oppure con l'opzione /X.

Variazioni nella versione 2.0

Le principali variazioni rispetto alla precedente versione 1.1 sono sintetizzate nel prossimo prospetto. Per l'elenco completo dei tasti consultare il paragrafo 6.
Nota. L'eseguibile TN2Braille.exe è stato ricompilato perché alcuni software antivirus identificavano la versione 2.0 come trojan. A parte ciò, la versione 2.01 è in tutto e per tutto identica alla 2.0.
  1. Con F1 si apre un testo di aiuto che contiene istruzioni in breve e informazioni di funzionamento.
  2. Sono state arricchite le segnalazioni acustiche per evidenziare e distinguere vari eventi.
  3. Il tasto BlockNum viene attivato automaticamente all'avvio.
  4. Aggiunta la possibilità di stampare direttamente il testo (F2 o Ctrl+P).
  5. Si possono aggiungere e togliere form feed (F11 e Shift+F11) per gestire manualmente la suddivisione delle pagine a stampa braille e sono previsti comandi per saltare alle posizioni in cui si trovano tali caratteri.
  6. È possibile inserire oppure eliminare righe di testo in qualunque posizione.
  7. Il nuovo manuale tabelle.htm descrive in modo particolareggiato l'uso delle tabelle.
  8. È previsto l'uso contemporaneo di due tabelle distinte, una per il display braille e una per la stampa.
  9. I tasti F5 e Shift+F5 avviano una procedura per controllare l'esattezza delle tabelle in uso.
  10. È possibile generare una nuova tabella mediante una procedura assistita che facilita l'individuazione degli errori e dei caratteri mancanti.
  11. È stato incluso nel pacchetto un set di tabelle predisposte per i dispositivi più comuni (sottocartella tabelle\).
  12. Si può effettuare la conversione (switch) da una tabella a un'altra con comandi interamente gestiti da prompt o da file batch.
  13. È possibile specificare i parametri anche con opzioni da prompt e con la variabile di ambiente TN2Braille.
  14. È possibile effettuare la conversione e la stampa braille dal menù Invia a (vedere i tasti F6 e F7).
  15. L'elenco delle opzioni si ottiene con il comando da prompt TN2Braille.exe /?, avviare il file batch aiuto-cmd.bat.
  16. I file temporanei, di appoggio e di resoconto sono memorizzati nella sottocartella temp\.

Torna al sommario.

13. Licenza per la distribuzione e l'uso

Il software TN2Braille può essere utilizzato e distribuuito gratuitamente. Nessuno è autorizzato a chiedere compensi per la fornitura, per l'installazione, per l'utilizzo o comunque per qualsivoglia servizio inerente questo software.

Pur rimanendo a disposizione di chi desiderasse chiarimenti o volesse fare osservazioni, l'autore declina ogni responsabilità per eventuali conseguenze riconducibili in qualunque modo a questo software o ai file ad esso acclusi. L'utilizzatore assume implicitamente in modo completo e in prima persona tale responsabilità nel momento in cui inizia a servirsi del programma e non potrà rivalersi in alcuna forma sull'autore per danni o conseguenze di qualunque natura, reali o presunti, che si possano far risalire direttamente o indirettamente all'uso di questo software.

Torna al sommario.

Prelievo del programma e altre risorse in rete

L'ultima versione ufficiale di TN2Braille è la 2.11.
Il programma viene fornito mediante un archivio compresso di tipo ZIP. Dopo aver scaricato l'archivio, seguire le indicazioni fornite nel paragrafo 2.

Accettare i termini della licenza selezionando l'appropriata casella sottostante.
Chi non accetta la licenza non può né scaricare né usare il programma.
Dichiaro di aver letto la licenza e di accettarne tutti i termini.
Non accetto la licenza.

Considerare anche le risorse indicate di seguito.
Wintalbra di Paolo Graziani e Gianluca Casalino.
BrailleTableSwitcher di Gianluca Casalino.
StampaBraille di Guido Melani.
BrailleMuse, Servizio di trascrizione in notazione musicale Braille.

Torna al sommario.

Riconoscimenti

La realizzazione del programma TN2Braille ha preso spunto da un'idea suggerita da Paolo Razzuoli, in particolare per facilitare la trascrizione di spartiti braille in forma cartacea.

La funzione di stampa in braille viene svolta mediante il programma CmdBraille.exe, realizzato e messo gentilmente a disposizione da Guido Melani.

Alessandro Pannocchi ha contribuito alla realizzazione e al miglioramento del programma fornendo numerosi importanti suggerimenti, redigendo il file tabelle.htm e svolgendo un intenso e accurato collaudo delle varie versioni beta prodotte nel corso dello sviluppo.

Torna al sommario.